skip to Main Content
blank

3 consigli per la manutenzione dello scaldabagno

3 consigli per la manutenzione dello scaldabagno

Manutenzione dello scaldabagno

Manutenzione dello scaldabagno

Manutenzione dello scaldabagno: Mentre proseguiamo nell’autunno, è facile restare indietro nei lavori domestici e, prima che ce ne accorgiamo, l’inverno è arrivato. Questo è il periodo dell’anno in cui dobbiamo preparare le nostre case per il clima più freddo che ci aspetta con una serie di controlli e ispezioni.

Se vuoi assicurarti di avere una scorta di acqua calda per l’inverno, è una buona idea controllare il tuo scaldabagno. Diamo un’occhiata a tre suggerimenti per evitare che si verifichino grossi problemi a questo fondamentale elettrodomestico.

1. Sostituire l’asta dell’anodo

Nello scaldabagno, troverai un’asta anodica che potrebbe essere fatta di zinco, magnesio o alluminio che circonda un’anima in acciaio. Questa canna è essenziale perché previene la formazione di ruggine nel serbatoio dell’acqua. L’anodo agisce reagendo e corrodendosi al posto delle parti metalliche, ed è così che le protegge. Se osservi attentamente l’asta dell’anodo, potresti notare che è ricoperta di corrosione e questo significa che è ora di sostituirla. Un’asta anodica dovrebbe durare circa 3-5 anni prima che sia necessaria una sostituzione, ma questo può variare a causa di una serie di fattori. È una buona idea ispezionare l’asta dell’anodo nel serbatoio dell’acqua ogni pochi mesi e parte di un controllo generale dello scaldabagno.

2. Lavare il serbatoio dell’acqua

Durante le normali operazioni, il serbatoio dell’acqua in genere accumula sedimenti che si trovano sul fondo del serbatoio. Questo materiale si accumulerà gradualmente e alla fine influenzerà l’efficienza del tuo scaldabagno. Questo non è un grosso problema durante i mesi estivi quando non usi tanta acqua calda. Ma, durante l’inverno, sarà evidente poiché il sedimento fungerà da strato isolante che potrebbe influenzare il trasferimento di calore all’acqua. Nel tempo una quantità eccessiva di sedimenti aumenterà anche la corrosione e questo può causare l’usura più rapida delle aste anodiche.

3. Regolare la temperatura dell’acqua

Quando la temperatura scende, potresti notare che il tuo scaldabagno non è in grado di compensare la differenza di temperatura. Ricorda che l’acqua calda deve passare attraverso una serie di tubi prima di raggiungere gli impianti idraulici. Per questo motivo, potrebbe essere necessario alzare di alcuni gradi lo scaldabagno per compensare. Ogni casa è diversa, quindi potresti dover provare alcune impostazioni fino a ottenere la temperatura giusta per l’autunno e l’inverno. Quando si regola la temperatura dell’acqua, fare molta attenzione, è fin troppo facile impostarla troppo alta e le persone possono scottarsi. Aumenta la temperatura dell’acqua solo con incrementi graduali e testala per assicurarti che non sia troppo fredda o troppo calda per la tua famiglia.

Questi tre suggerimenti sono principalmente per le persone che hanno uno scaldabagno con serbatoio dell’acqua. Tuttavia, alcune di queste informazioni sono utili anche per gli scaldacqua senza serbatoio. Se sei sicuro degli strumenti e hai un po ‘di esperienza idraulica, potresti essere in grado di affrontare alcune di queste attività di manutenzione. Ma, in caso di dubbi, è meglio contattare il tuo idraulico certificato locale e chiedere loro di riparare il tuo scaldabagno.

Intervento Idraulico Urgente Chieti

Pronto Intervento Idraulico Chieti è un maestro idraulico di 3a generazione che esercita il suo mestiere e il suo mestiere nell’area più vasta da oltre un decennio e mezzo. In qualità di esperto certificato, è anche esperto in un’ampia varietà di soluzioni per danni causati dall’acqua e di riparazione.

Chiama 0871226741

Back To Top